sospensione visite guidate dell’associazione
 Amici delle chiese napoletane

di Dante Caporali

Clicca per inviare una email che segnala questo programma di visite guidate ad un tuo amico segnala questa pagina ad un amico

Clicca, per mandare una email con un tuo commento a questo programma,  ad  Achille della Ragione invia un commento

torna alla Home Page torna indietro alla Home Page

Mappa Napoli


Achille della Ragione cicerone durante la visita del 5 gennaio 2008

Apprendiamo con profondo dispiacere della sospensione del ciclo di visite guidate che l’Associazione “Amici delle chiese napoletane”, creata dal dott. Achille della Ragione, organizzava da vari anni e che ormai era diventata un solido punto di riferimento per le tante persone desiderose di scoprire il patrimonio di chiese, monumenti e luoghi d'arte della nostra città.
A nome mio personale, ma credo di interpretare il pensiero di tanti altri amici che assieme a me vi hanno partecipato assiduamente, vorrei esprimere il più sincero ringraziamento ad Achille per averci permesso di scoprire e riscoprire tanti tesori artistici, a volte inaccessibili al pubblico, risvegliando nella maggior parte di noi quel senso di orgogliosa appartenenza a questo territorio oggi tanto martoriato.
Le sue spiegazioni sono sempre state lucide, precise, esaurienti, spesso condite da simpatici aneddoti e da quel pizzico di humour, che non intaccavano mai la serietà dell'argomento. Nel corso di queste passeggiate abbiamo avuto il privilegio di esplorare la maggior parte dell'immenso patrimonio artistico di Napoli e della Campania, accedendo molte volte a luoghi straordinari ma negati alla fruizione pubblica da tempo immemorabile, quindi assolutamente sconosciuti per tantissimi di noi, per cui in quei casi l'apprezzamento è stato sicuramente superiore.
Tra le visite ai monumenti ancor’oggi difficilmente accessibili, eppure di grande importanza storica ed artistica per la città di Napoli, vorrei ricordare quelle alla Farmacia degli Incurabili, alla Collezione Pagliara di Suor Orsola, alle chiese di Sant’Agostino degli Scalzi, di Santa Teresa degli Scalzi , di Monteverginella , di San Potito. Ed i tanti angoli nascosti, sconosciuti ai più, nei quali grazie alla sua caparbietà, vincendo mille difficoltà, è riuscito a farci accedere, come i raccolti chiostri del Carmine , di Sant’Andrea delle Dame e di Santa Maria Regina Coeli oppure il suggestivo Refettorio del Gesù delle Monache  o il misterioso ipogeo della Trinità dei Pellegrini  o il monastero delle Trentatrè?
L'iniziativa ha avuto sin dall'inizio gran successo visto il seguito di persone che settimanalmente affluivano e l'aspetto più straordinario è che spesso nel corso della stessa visita questo seguito aumentava consistentemente di numero per l'apporto di tanti turisti che, trovandosi sul luogo, si accodavano, interessati, per partecipare all'evento.
Di grande richiamo era poi lo spazio che è stato dedicato, anche con più di una visita, alle prestigiose mostre d'arte, tenutesi negli ultimi anni non solo a Napoli ma anche a Roma, Firenze ed in altre città d'Italia. Tra quelle napoletane ne cito qualcuna tra le più significative, come “Caravaggio l’ultimo tempo” , “Velazquez a Capodimonte” , “Tiziano e il ritratto di corte”  e “Salvator Rosa tra mito e magia”  al Museo di Capodimonte, “Luca Giordano in versione integrale”  e “Domenico Morelli e il suo tempo” a Castel Sant’Elmo, “I colori della Campania. Omaggio a Giacinto Gigante”  a Villa Pignatelli.
Sperando che questa interruzione sia soltanto temporanea, diciamo dovuta a "motivi tecnici", e che il discorso interrotto possa riprendere quanto prima con lo stesso entusiasmo che ci coinvolgeva un po' tutti, ringrazio di nuovo Achille della Ragione e attendo fiducioso il suo ritorno in campo.

Dante Caporali