inviami una Email


  Biografia

 
 

 

Il dott. Achille della Ragione è nato a Napoli il 1/06/47, sposato, tre figli, Tiziana, Gian Filippo e Marina; tre affettuosi rottweiler che gli fanno sempre compagnia: Lady, Athos e Porthos. Laureato in medicina nel 1972, specializzato in ginecologia nel 1976, in chirurgia generale nel 1981, ha superato tutti gli esami della facoltà di Lettere Moderne, essendo in debito della sola tesi. A 19 anni ha fondato e diretto per due anni il mensile studentesco "Libertà Universitaria". Nel 1972 ha partecipato alla trasmissione di Mike Buongiorno "Rischiatutto" rispondendo a domande sui premi Nobel. Oltre alla medicina coltiva con impegno da decenni alcuni interessi: gli scacchi e la storia dell'arte ed è uno dei massimi esperti della pittura del Seicento napoletano, sulla quale ha pubblicato 10 volumi reperibili in tutte le edicole ed in libreria.

In campo scacchistico è dal 1994 "Maestro", massimo titolo conferito dalla Federazione scacchistica italiana; ha ricoperto per molti anni la carica di Presidente della lega campana scacchi, contribuendo alla diffusione capillare del gioco nelle scuole ed è campione regionale in carica. Nel 1998 ha incontrato, perdendo di misura, l'ex campione del mondo, il sovietico Boris Spassky

Scrive da anni su numerose riviste di svariati argomenti:

  • Su "Casa mia" l'articolo di cultura su Napoli e le sue tradizioni.

  • Su "Scena illustrata" Saggi di storia.

  • Sul "Cerchio" articoli sociologici

  • Su "Scacco" studi teorici sulle aperture

  • Su "Contraccezione fertilità sessualità" di sessuologia e terapie farmacologiche.

Ha scritto numerose monografie e libri medici a carattere divulgativo. Ricordiamo:
"Moderne metodiche per provocare l'aborto" (1978),
"Parliamone con il ginecologo" (1982),
"La frigidità e la verginità nella donna" (1993),
"Pianeta Donna", cinque edizioni dal 1984 al 1999.
Nel 1985 ha ideato un particolare apparecchio il vaginometro di della Ragione per aumentare le capacità orgasmiche femminili.
Nel 1992 ha realizzato, sperimentato in ambiente ospedaliero e pubblicato su riviste italiane e straniere, una metodica farmacologica per indurre l'aborto senza ricorrere all'intervento chirurgico.

Da oltre vent'anni è al centro di attacchi furiosi da parte della stampa, che sobilla l'opinione pubblica, e della magistratura attraverso il braccio armato della polizia giudiziaria. Nel 1978 comparve sulla "Stampa" (28 aprile) in prima pagina un'intervista provocatoria che creò per giorni grande clamore sui giornali in coincidenza con i lavori del parlamento che il 22 maggio licenziò la legge 194 sull' aborto: una normativa inficiata dalla nascita da un grave peccato originale l'ipocrita compromesso tra forze di sinistra e cattolici, frutto dell'ambiguo clima politico dell'epoca, che ha prodotto l'aborto giuridico di considerare lecita una prestazione eseguita in ambiente ospedaliero e nelle pochissime cliniche private convenzionate e reato grave la stessa prestazione, se effettuata in uno studio privato, anche se attrezzato meglio di una struttura pubblica e realizzato dallo stesso medico.

Collabora a numerosi periodici e quotidiani, di alcuni dei quali ha curato la pagina culturale.
Esperto di storia dell'arte ha pubblicato: "Il secolo d'oro della pittura napoletana", opera in 10 volumi, sul nostro glorioso Seicento e numerose monografie su dipinti di collezioni private.
Alla terza edizione in pochi mesi il suo ultimo libro: Achille Lauro superstar.
Attualmente sta lavorando ad una raccolta dei suoi contributi più significativi, sparsi tra riviste più o meno note, da ripubblicare in tre tomi.



chiunque volesse scrivere al Dottor Achille della Ragione
 può farlo al seguente indirizzo:

e-mail: a.dellaragione@tin.it


Tutti i libri di Achille della Ragione sono reperibili a Napoli presso la libreria Neapolis  (di fronte alla chiesa di San Gregorio Armeno) e presso Graphicus, via San Bartolomeo 46.